Monday, October 27, 2008

Monday, October 13, 2008

"THE SLEEPERS" Racconti tra sonno e veglia


Non vi ho abbandonato ancora, no. Vado di corsa sì.

Ma risponderò alle vostre domande, quelle arrivate da voi, amici di sempre, e anche dai nuovi curiosi internauti.


Innanzitutto vi comunico che il 28 novembre prossimo uscirà l’antologia “The Sleepers” Racconti tra sonno e veglia, curata da Misia Donati e Ilaria L. Silvuni, Azimut Editore. La prima presentazione si terrà a Roma, in occasione della Fiera del libro, a dicembre.


Nell'antologia diciannove autori affrontano a occhi aperti il viaggio che normalmente ci vede addormentati.Tra i diciannove autori presenti c’è anche la sottoscritta, con il racconto “La voce”.


Ma vediamo chi sono gli sleeper.

[The Sleepers] è una comunità che nasce in rete da un’idea di Misia Donati (autore del romanzo “Primi riti del dolce sonno”, Zandegù Editore) e Ilaria L. Silvuni (critica letteraria) con lo scopo di indagare il rapporto tra sonno e narrazione:

- i membri della comunità si chiamano “sleeper”;

- è uno sleeper chiunque abbia un legame viscerale col sonno, inteso non più come momento di assenza o di riposo, ma al contrario come strumento di autoanalisi e di espressione creativa;

- lo scopo della comunità è quello di creare uno spazio multimediale di confronto e scambio di esperienze attraverso post, interviste e contest interattivi.

Per conoscere la comunità degli sleeper basta collegarsi al loro blog.

O andare su Myspace.com/thesleepersproject


Cose nuove.

Dunque. In verità sto lavorando a due nuovi progetti editoriali.

Al momento ha la priorità quello che sarà il mio secondo romanzo.

Inutile che vi dica il titolo ora, perché tanto è provvisorio.

Posso dirvi che sarà finito per gennaio.

Il secondo progetto è più sperimentale, ma ve ne parlerò a tempo debito.


Al momento sul mio comodino ho due libri:

1. Il ragazzo delle consegne, di McGinniss Joe jr, ed. Il Saggiatore.

2.101 cose da fare a Milano almeno una volta nella vita, di Micol Arianna Beltramini, Newton Compton Editore.


Le più belle letture dell’ultimo mese [perché nell’ultimo mese poi…siete davvero strani]:

Sicuramente:

1. Trilogia della città di K, di Kristof Agota, Einaudi [e ringrazio chi me lo ha consigliato].

2. Caro Michele, di Natalia Ginzburg, Einaudi.


Cosa guardo.

Vice 23 parlavi di film? Guardo di tutto. E non faccio distinzione di generi. Non ho voglia di appuntare la mia lista della spesa. Non vi ho postato il film visto stanotte [Seta], in cui recita Michael Pitt. Che dire? In questo film è davvero uno splendido cane… Magari un giorno vi racconterò di quando l’ho incontrato alla Berlinale…anzi, meglio di no.



E ora, care fanciulle in cerca di un nuovo look, di una nuova identità, veniamo a voi.

Vi ringrazio per la smisurata fiducia che riponete in me.

Ma io non sono una consulente di immagine…probabile che stiate leggendo il blog sbagliato...

Ma se siete alla canna del gas vi rimando a un blog eccezionale in cui potrete trovare il peggio del peggio in fatto di look. Una bussola su come sarebbe meglio NON vestirsi. Poi ognuno faccia come crede.

L'indirizzo è Malvestite.net.


Questo post è troppo lungo per i miei gusti.

A risentirci,

A.V.


P.S

L'immagine di questo post naturalmente è di Ray Caesar [Final destination].


Wednesday, October 01, 2008

The Abyss...an erotic dance scene



Titolo originale del film: Afgrunden.
Luogo: Danimarca.
Anno: 1910.
Regista: Urban Gad.
Segni particolari: censurato.
Gli appassionati del genere riconosceranno la celebre attrice Asta Nielsen.
Saluti,
A.V.