Thursday, July 27, 2006

JOHN KALTENBRUNNER: L'ANTEFATTO

Quando qualcuno viene a parlarmi di casi tanto particolari che chiamano “diversi” generalmente le mie narici si dilatano.

Penso
Un altro caso di decantato genio fammi vedere dove vuoi arrivare

Ora che ci penso ne ho strapiene le palle dell’ennesimo antieroe – voglio un EROE vero io, non uno sfigato che aspira alla gloria

Un attimo, va a fuoco il seminterrato.

Quando quel qualcuno che si prende la briga di parlarmi di JOHN KALTENBRUNNER è un agente speciale impegnato nella quotidiana e meticolosa diffusione di mezze verità, di verità fasulle, di verità varie ed eventuali succede che continuo a respirare, in tutta tranquillità.

Siamo a Berlino, nel Mitte.

Questo agente non mi ha mai dato una bufala.

E’ così che mi ha sfiorato la leggenda.
Davanti a una zuppa fumante di piselli.
Il fatto che non abbia digerito i crauti quel giorno resta un fatto puramente marginale.